domenica 26 gennaio 2014

ETICHETTA DI UN PRODOTTO COSMETICO: COME LEGGERLA

Buonasera, oggi dedico l'articolo ad un argomento un pò più tecnico ma di utilità per tutti, ovvero l'ETICHETTA DI UN COSMETICO non semplice l'interpretazione per i consumatori finali. Oggi il Regolamento Cosmetico fornisce la definizione comune di prodotto cosmetico e contiene una serie di disposizioni che garantiscono la sicurezza sotto vari punti: dal metodo di fabbricazione al controllo degli ingredienti, dall'obbligo delle informazioni in etichetta alla valutazione della sicurezza del prodotto finito; con l'aggiornamento appare più trasparenza per il consumatore finale. Le informazioni devono essere presenti direttamente sul contenitore del cosmetico e se presente anche sull'imballaggio secondario esterno.
La prima cosa che compare e che il consumatore cerca di interpretare in ETICHETTA è l'elenco di tutte le sostanze presenti in quel prodotto la cui nomenclatura impiegata per l'identificazione degli ingredienti, è l'INCI (International Nomencalture Cosmetic Ingredients); la lista degli ingredienti è in ordine decrescente di concentrazione fino all'1%, nella parte inferiore della lista si trovano conservanti, colori e fragranze ed aromi  in quanto solitamente utilizzati a concentrazioni inferiori all'1% e possono essere menzionati anche in ordine sparso e tra questi i conservanti, necessari per preservare i cosmetici da contaminazione sono indicati con il nome chimico,i coloranti sono identificati dalla sigla CI (Colour Index) seguita da un numero che ne definisce la tonalità del colore, i profumi sono indicati come parfum o fragrance.
Nella maggior parte dei cosmetici il primo posto della lista è occupato dall'acqua perchè presente in alta concentrazione ed il suo INCI può essere aqua o water dall'INCI americano; l'INCI delle sostanze naturali è costituito daln nome latino della pianta come l'olio d'oliva = olea europea; alcune sostanze funzionali come le vitamine hanno il nome chimico ed il classico esempio è la vitamina E = tocopherol.
Altre indicazioni che devono figurare in etichetta sono:
- il nome o ragione sociale della sede del produttore
-denominazione del prodotto : es. Crema idratante
- il contenuto nominale al momento del confezionamento espresso in peso o in volume (es. 30 ml, 50g)
- precauzioni d'uso
- numero di lotto
- funzione del prodotto cosmetico
- la durata minima del prodotto o il PAO

Vediamo nel dettaglio quest'ultima:
la durata minima è obbligatoria per i prodotti cosmetici che abbiano validità inferiore ai 30 mesi, se invece la durata è superiore ai 30 mesi ricorre l'obbligo del PAO ovvero il periodo di stabilità dopo l'apertura della confezione raffigurato da un vasetto con dentro il periodo espresso in mesi.

Questa è in linea generale l'etichetta di un cosmetico, spero di esserevi stata di aiuto per capire un pochino cosa state applicando sulla vostra cute o sulle vostre mucose.

Dr.ssa Alessia Nuzzo Mauro

Attendo commenti per qualsiasi delucidazione o dettagli in quanto ho semplificato al meglio.
Posta un commento